Untitled Document

ÔÈßÉ ÇáÈÕÑÉ ãäÈÑ ÇáÚÑÇÞ ÇáÍÑ ÇáËÇÆÑ
print
RIASSUNTO del bollettino del 24 Gennaio 2008
www.albasrah.net
 

 

Giovedi’ 24 Gennaio 2008

 

Provincia di al-Anbar:  

 

Al-Khalidiyah.        

 

·        L’agenzia Yaqen ha riferito Giovedi’ in un dispaccio del pomeriggio di aver appreso da un ufficiale della polizia fantoccio che ad al-Khalidiyah, 80 chilometri a ovest di Baghdad, gli agenti della locale stazione di polizia vedendo un individuo avvicinarsi a mezzogiorno alla stazione in modo sospetto gli intimarono l’altola’. Non avendo egli obbedito, lo uccisero seduta stante con una scarica  Esaminando poi il suo cadavere, si riscontro’ che effettivamente portava un panciotto esplosivo.    . 

 

Al-Hadithah.

 

·        In altro dispaccio del pomeriggio la Yaqen ha anche informato che presso al-Hadithah, 270 chilometri a nordovest di Baghdad, un tiratore scelto della Resistenza appartenente al gruppo Brigata ‘Uthman ibn ‘Affan ha abbattuto Giovedi’ mattina un aereo-spia americano da ricognizione senza pilota telecomandato.

 

Dopo precipitato l’aereo al suolo gli altri combattenti hanno prelevato dal rottame l’apparecchiatura ottica e hanno distrutto il resto. Essi inoltre avevano filmato la scena dell’abbattimento, e hanno detto che la renderanno disponibile su Internet e su di un CD.  

 

Baghdad.  

 

·        Bomba stradale della Resistenza esplode Giovedi’ a Baghdad est presso una pattuglia americana vicino al Ponte  al-Ghadir. Dalla polizia fantoccio si e’ soltanto saputo del ferimento di due passanti, ma nulla sulle perdite degli americani perche’, come sempre, essi hanno isolato la zona dello scoppio per impedire che ne trapelassero notizie. Fino al momento del rapporto della Yaqen, nessuna dichiarazione americana concernente l’attacco.

 

Altra bomba stradale, anonima, e’ esplosa Giovedi’ a Baghdad sudest nel distretto az-Za’faraniyah. Un passante ferito.

 

·        Continuano a pervenire da Baghdad le solite funeste notizie di assassinii settari. La Yaqen ha reso noto Giovedi’ notte che la polizia fantoccio aveva raccolto nelle precedenti 24 ore altri tre cadaveri di vittime, due a Baghdad sud nel suburbio di ad-Durah, e l’altro a Baghdad est in quello di al-’Amil.  

 

·        Bomba stradale anonima esplode Giovedi’ mattina a Baghdad centro presso una pattuglia della polizia fantoccio in transito nel quartiere al-Karradah. La Yaqen ha appurato da una fonte informativa del regime che due agenti sono morti e tre sono stati feriti.

 

·        Altra bomba stradale anonima esplode a Baghdad, anch’essa Giovedi’ mattina, presso un’altra pattuglia della polizia fantoccio nella Piazza al-Andalus. Distrutto un veicolo della pattuglia, due agenti uccisi e un terzo gravemente ferito.

 

Provincia di Salah ad-Din:  

 

Samarra’.

 

·        Altra bomba stradale della Resistenza esplode Giovedi’ pomeriggio presso una pattuglia americana a uno svincolo dell’autostrada nella zona di Samarra’, 120 chilometri a nord di Baghdad. Da quanto la Yaqen ha appreso da testimoni oculari, l’esplosione ha completamente distrutto un automezzo americano e ucciso parecchi soldati. Gli americani hanno reagito circondando la zona e sparando a casaccio all’intorno, uccidendo cosi’ un passante e ferendone un altro.

 

Provincia di Diyala:  

 

Al-Miqdadiyah.

 

·         In dispaccio di Giovedi’ notte la Yaqen ha informato che gli americani avevano effettuato in serata un’ondata di irruzioni e perquisizioni in massa nella zona al-Bazul e villaggi circostanti a nordovest di al-Miqdadiyah, 85 chilometri a nordest di Baghdad. Isolata tutta la zona e arrestati parecchi innocenti residenti del luogo

 

Provincia di Ninwa:  

 

Al-Mawsil.

  

·        La Yaqen ha reso noto Giovedi’ pomeriggio che l’organizzazione della Resistenza Brigate della Rivoluzione del 1920 ha emesso un comunicato nel quale riferisce che nella zona di al-Mawsil, 420 chilometri a nordovest di Baghdad, i suoi combattenti hanno fatto saltare in aria un Humvee americano uccidendo e ferendo tutto il suo equipaggio.

 

Il comunicato spiega che le Brigate hanno voluto effettuare tale attacco come simbolico segno di solidarieta’ con i loro fratelli e con le loro sorelle palestinesi di Ghaza, attualmente tenuta dai sionisti sotto stretto blocco.

 

·        La Yaqen ha comunicato Giovedi’ mattina verso mezzogiorno che ad al-Mawsil un uomo con cintura esplosiva si era fatto saltare in aria poco prima presso il generale di brigata Salih Hasan, capo della polizia fantoccio della provincia di Ninwa, che stava ispezionando nella Via al-Bibsi del distretto az-Zanjili il luogo ove Mercoledi’ pomeriggio era accaduta nella zona di az-Zanjaliyah un’esplosione che, come poi accertato, aveva ucciso 36 persone e ne aveva ferito 169.

.

      Il generale di divisione Riyad Jalal Tawfiq, comandante delle operazioni dell’esercito fantoccio nella provincia di Ninwa, ha dichiarato che il generale Hasan, rimasto gravemente ferito dall’esplosione e trasportato d’urgenza allo al-Mawsil General Hospital, vi era poi deceduto. Ucciso dallo scoppio anche un suo aiutante.

 

·        Autobomba anonima esplode Giovedi’ ad al-Mawsil presso una pattuglia della polizia fantoccio nella zona al-Bursah del distretto Bab Sinjar, proprio vicino al distretto al-Zanjili ove Mercoledi’ pomeriggio un’altra autobomba aveva, come detto sopra, ucciso 36 persone e ne aveva ferito 169. Non vi sono ancora notizie sugli effetti di quest’ultima esplosione.

 

·        La Yaqen ha anche riferito Giovedi’ mattina che Durayd Kashmulah, “Governatore” fantoccio della provincia di Ninwa, aveva vietato ad al-Mawsil la circolazione degli automezzi da mezzogiorno di Giovedi’ fino a nuov’ordine, giustificando il divieto come “misura precauzionale” essendogli giunto all’orecchio che dei gruppi armati stavano progettando di assalire nella citta’ il comando delle forze di sicurezza fantoccio. Il divieto e’ una conseguenza dell’esplosione di az-Zanjaliyah.

 

Provincia di al-Basrah:  

 

Al-Basrah.

 

·        Bombardato Giovedi’ mattina con razzi Katyusha il comando inglese dell’Aeroporto Internazionale di al-Basrah, 590 chilometri a sudest di Baghdad. Un portavoce stampa del comando ha parlato del bombardamento ma non ha fornito dettagli.

 

 

http://www.albasrah.net/moqawama/iraqiresistancereport_italian.htm
http://www.albasrah.net/moqawama/english/iraqi_resistance.htm
print