Untitled Document

ÔÈßÉ ÇáÈÕÑÉ ãäÈÑ ÇáÚÑÇÞ ÇáÍÑ ÇáËÇÆÑ
print
RIASSUNTO del bollettino del 9 Dicembre 2007
www.albasrah.net
 

 

Domenica 9 Dicembre 2007

 

Provincia di al-Anbar:

 

Al-Fallujah.   

 

·        In dispaccio di Domenica l’agenzia Yaqen ha informato che la mattina la Resistenza ha bombardato con mortai la base americana di as-Saqlawiyah, 17 chilometri a nord di al-Fallujah, a sua volta 60 chilometri a ovest di Baghdad. La base e’ occupata anche da truppe fantoccio.

 

Testimoni oculari hanno detto alla Yaqen che dalla base si vedevano salire colonne di fumo e che gli americani avevano reagito cannoneggindo i punti di supposta provenienza delle granate di mortaio, ma senza alcun esito.

 

Infatti, la Resistenza ha effettuato la sua azione con rapidita’ ed efficienza e si e’ poi immediatamente ritirata, cosicche’ - come hanno detto i testimoni -  quando americani e alleati fantoccio sono andati a ispezionare i punti battuti dall’artiglieria non hanno trovato i morti e i feriti della Resistenza che speravano. Irritati e frustrati, si sono allora sfogati ad andare in giro per la zona sparando attorno a casaccio.

 

·        Un comunicato dal titolo“Operazioni Jihad [guerra santa] del 9 Dicembre della Organizzazione della Resistenza Brigate della Rivoluzione del 1920” informa che combattenti delle Brigate hanno detonato una bomba presso una unita’ americana sulla autostrada internazionale che corre nella provincia di al-Anbar, Irak dell’ovest, mettendo fuori uso un Humvee.

 

Baghdad. 

 

·        La Yaqen ha reso noto Domenica notte che a Baghdad la polizia fantoccio ha raccolto altri cinque cadaveri di povere vittime degli assassini settarii, tre nei quartieri al-‘Amil, as-Sayyidiyah, e al-Hurriyah del settore al-Karakh, e due nei quartieri ash-Sha‘b e Madinat ath-Thawrah (o Madinat as-Sadr) di quello di ar-Rusafah.

 

·        Un ulteriore comunicato delle Brigate della Rivoluzione del 1920  dal titolo uguale al precedente, ha informato che altri loro combattenti hanno messo fuori uso un altro Humvee americano a Baghdad ovest.

 

·         In dispaccio di Domenica notte la Yaqen ha riferito che a Baghdad sono scoppiati scontri fra residenti del quartiere sciita al-Kazimiyah e miliziani filoiraniani della Jaysh al-Mahdi intenzionati ad affermare il loro controllo sul quartiere stesso.

 

Un corrispondente della Yaqen che era presente ai combattimenti ha detto che fra i residenti vi sono stati molti feriti, e che a questo punto essi vorrebbero formare un movimento denominato Risveglio di al-Kazimiyah per lottare insieme agli americani.contro gli uomini di Muqtada as-Sadr onde impedire che questi si impadroniscano del quartiere.

 

Provincia di Salah ad-Din:  

 

Bayji.

 

·        Autobomba della Resistenza esplode Domenica a Bayji, 200 chilometri a nord di Baghdad, presso un posto di blocco presidiato da soldati fantoccio. Un ferito.

 

·        Un terzo comunicato delle Brigate della Rivoluzione del 1920 dal titolo uguale ai precedenti ha dichiarato che ad al-Mawsil, 420 chilometri a nordovest di Baghdad, altri combattenti di esse hanno distrutto con una bomba un trasporto-truppa americano Zeal.

 

Nello stresso comunicato le Brigate aggiungono che un altro distaccamento di loro combattenti ha distrutto un altro veicolo americano a Bayji, e che poco dopo erano stati visti atterrare sul posto elicotteri Medevac per caricare morti e feriti.

 

Ash-Sharuqat.

 

·        In altro dispaccio di Domenica la Yaqen ha informato che ad ash-Sharuqat, 250 chilometri a nord di Baghdad, degli armati hanno fatto scoppiare una bomba sotto l’abitazione di un membro del cosiddetto Risveglio di Salah-ad Din, che pero’ in quel momento non era in casa. Feriti tre suoi familiari.

 

Provincia di Diyala: 

 

Jalawla’.

 

·        In dispaccio di Lunedi’ alle 2 circa del mattino la Associazione degli Studiosi Musulmani dell’Irak (AMSI) ha informato di aver appreso da un funzionario della separatista e filoamericana Unione Patriottica del Curdistan (PUK) che a Jalawla’, 120 chilometri a nordest di Baghdad, una bomba e’ esplosa nel quartiere Ashiti della citta’ presso la casa di uno dei suoi capi, ‘Abd al-Wahhab Mustafa, ferendo tre suoi familiari. Il PUK e’ il movimento politico cui appartiene il “Presidente” dell’Irak Jalal Talibani che hanno insediato gli americani.

 

Ba‘qubah.

  

·        In ulteriore dispaccio di Domenica notte la Yaqen ha comunicato che a Ba’qubah, 65 chilometri a nordest di Baghdad, in un combattimento svoltosi nella giornata combattenti della Resistenza hanno distrutto a sud della citta’ 10 automezzi della polizia fantoccio, la quale stava sostenendo miliziani della settaria e sciita Jaysh al-Mahdi.

 

Quest’ultima aveva attaccato la zona di Buhriz 5 chilometri a sud di Ba’qubah, ma la Resistenza era subito intervenuta a difenderla. La polizia fantoccio che gli americani appoggiano era allora entrata in azione a favore dei miliziani, ma i combattenti della Resistenza erano appunto riusciti a distruggere 10 dei suoi veicoli incendiandoli. Mancano notizie sulle vittime perche’ tutte le comunicazioni con la zona erano state interrotte e il regime impediva ai giornalisti di raggiungerla per raccogliere dati sui combattimenti.

 

·        L’organizzazione della Resistenza Jaysh al-Mujahiddin ha informato Domenica in un comunicato che presso Buhriz, 65 chilometri a nordest di Baghdad, un contingente di suoi combattenti ha circondato 17 automezzi degli americani e li ha completamente annientati infliggendo loro gravi perdite.

 

Soldati fantoccio del regime erano allora accorsi sul posto, utilizzando numerose ambulanze, per unirsi alla battaglia, ma quando la Resistenza ebbe cominciato a dare addosso anche a loro, essi chiesero aiuto alla aviazione americana e questa prese a bombardare pesantemente la zona. Al momento del comunicato della Jaysh la battaglia fra americani e combattenti della Resistenza era ancora in corso.

 

Provincia di Babil:  

 

Al-Hillah.

 

·        Bomba stradale esplode Domenica a mezzogiorno ad al-Hillah, 100 chilometri a sud di Baghdad, vicino alla stazione di polizia di Abu ‘Ajjaj,  presso la colonna di vetture del comandante della polizia fantoccio della provincia, generale di divisione di Stato Maggiore dell’aeronautica Qays al-Ma‘muri. Il generale e’ deceduto sul posto insieme a parecchie delle sue guardie del corpo.

 

Dopo l’attacco il Consiglio Comunale di Babil ha imposto in tutta la provincia il coprifuoco fino a nuov’ordine ordinando inoltre un periodo obbligatorio di tre giorni di lutto.

 

Provincia di at-Ta’mim:  

 

Kirkuk.

 

·        Domenica notte la Yaqen ha dato anche notizia che a Kirkuk, 250 chilometri a nord di Baghdad, la Resistenza ha martellato la sera la base americana di al-Hurriyah con una scarica di razzi. Testimoni oculari hanno detto all‘agenzia che nella base si sono sentite urlare le sirene per un quarto d’ora mentre si succedevano le esplosioni e nuvole di fumo salivano al cielo.

 

·        In un quarto comunicato ancora, anch’esso datato del 9, Dicembre le Brigate della Rivoluzione del 1920 hanno annunciato che nella zona di ar-Riyad, circa 55 chilometri a sudovest di Kirkuk, a sua volta 250 chilometri a nord di Baghdad, suoi combattenti hanno distrutto con una bomba un altro Humvee americano.

 

Al-Huwayjah.

 

·        In un quinto comunicato del 9 Dicembre e identico ai precedenti le Brigate della Rivoluzione del 1920 hanno ulteriormente comunicato che nella zona di al-Huwayjah, 200 chilometri a nord di Baghdad, altri suoi combattenti hanno detonato un’altra bomba distruggendo ancora un altro automezzo americano.

 

·        Altra bomba stradale della Resistenza esplode Domenica nel quartiere al-‘Arabi di al-Mawsil nord, 420 chilometri a nordovest di Baghdad, presso la colonna di vetture del Presidente del Consiglio della Provincia di Ninwa, Hisham al-Hamdani, tuttavia senza risultati.  

 

Questo al-Hamdani e’ stato fatto Presidente del Consiglio della Provincia di Ninwa circa un mese fa, ed e’ anche Presidente del Consiglio di Sicurezza della Provincia. E’ lui che Sabato ha annunciato il progetto di scavare una trincea intorno ad al-Mawsil per cercare di  arginare la crescente marea di attacchi della Resistenza alla citta’.

 

http://www.albasrah.net/moqawama/iraqiresistancereport_italian.htm
http://www.albasrah.net/moqawama/english/iraqi_resistance.htm
print